skip to Main Content

Novità Encefalite Giapponese (Japanese Encephalitis Virus)

INTRODUZIONE
L’encefalite giapponese è una malattia virale riscontrata nel sud-est asiatico e nel subcontinente indiano. L’infezione è diffusa dal morso di una zanzara infetta. Questo particolare tipo di zanzara si riproduce più facilmente intorno alle risaie. La zanzara morde soprattutto verso il tramonto.

I modelli di trasmissione sono altamente specifici per le posizioni e variano di anno in anno; in alcuni paesi la trasmissione è stagionale e in altri la malattia si verifica tutto l’anno.

La malattia
L’encefalite giapponese provoca mal di testa, convulsioni, encefalite e meningite. La maggior parte delle persone avrà una malattia lieve con pochi o pochi sintomi, ma per quelli con una malattia grave circa il 30% può sviluppare problemi neurologici permanenti e circa il 30% morirà a causa della malattia.

Trattamento
Non esiste un trattamento specifico disponibile per l’encefalite giapponese.

Raccomandazioni per i viaggiatori
La prevenzione si concentra sull’evitare le punture di zanzara, specialmente al crepuscolo quando questa zanzara è più attiva. L’uso di repellenti per insetti, abbigliamento adeguato e zanzariere è consigliato a chi è a rischio.

Attualmente è disponibile il vaccino che protegge contro l’encefalite giapponese: IXIARO (2 dosi) di vaccino dovrebbero essere somministrati prima del viaggio, in questo modo il rischio per la maggior parte dei viaggiatori sarà molto basso. il viaggiatore dovrebbe vaccinarsi se viaggia in un paese in cui è presente l’encefalite giapponese e dove la permanenza può essere prolungata o è a maggior rischio di esposizione alla malattia, ad es. stare dentro o intorno alle aree di coltivazione del riso; avere periodi prolungati all’aperto nelle zone rurali. Il vaccino può anche essere considerato per quelli con frequenti viaggi più brevi verso aree endemiche.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Back To Top